I più venduti

Elementi fondamentali per scegliere una carrozzina

Pubblicato il 30/07/2018

Sono seduta su un trono a tempo indeterminato. La scelta della carrozzina è sempre un trauma, perché destabilizza una routine di vita. E’ come cambiare scarpe, i primi passi sono faticosi, poi ci si abitua, a patto di fare la scelta giusta. Per chi ha problemi motori, la carrozzina si trasforma nelle gambe per potersi muovere più o meno in libertà. La gamma di scelta può accontentare davvero tutti

E’ un trono che entra in simbiosi con la nostra vita, interessi e conquista di autonomia. Scegliere la carrozzina più adatta ad aiutarci non è semplice: non è solo la seduta, la struttura, la facilità di spinta o la leggerezza, la carrozzina per noi, è come un vestito che va indossato e davanti allo specchio dobbiamo piacerci il più possibile per non avere l’indigestione quotidiana nel vederci a bordo ogni giorno.

La scelta della carrozzina deve tenere in considerazione diversi elementi della persona che poi la utilizzerà, sia a tempo determinato o a tempo indeterminato: la frequenza d’utilizzo, il peso del soggetto, dove verrà utilizzata, chi spingerà.

E’ tutta una questione di esigenze: riuscire a muoversi da soli, non fare troppa fatica a spingersi o a trasportarla, facilitare gli spostamenti sui mezzi di trasporto dall’auto fino all’aereo, evitare piaghe da decubito, starci seduti comodamente, avere accessori che ne migliorino l’utilizzo.

Le tipologie di carrozzine sono quasi infinite, dipende da quale miglioramento vogliamo ottenere, dove vogliamo che ci porti. Esistono carrozzine manuali che possono essere spinte direttamente da chi vi siede sopra o da un accompagnatore, elettriche che offrono grande autonomia, pieghevoli ideali per essere trasportate, speciali per alcune tipologie di terreno o per compiere determinati sport, verticalizzanti da seduto rendono la persona in posizione verticale, ultraleggere ideali per chi si spinge in autonomia e viaggia parecchio.

Oltre alle caratteristiche elencate, fondamentale è valutare la scelta della carrozzina dalla prova della seduta, che è l’elemento fondamentale, per me, per decidere.

La seduta va valutata prendendo in considerazione il sedile, lo schienale, i braccioli, i poggiapiedi, l’altezza dal pavimento. Il sedile è fondamentale per decretare la comodità del mezzo e va valutato per la rigidità, per la larghezza e profondità.

Insomma scegliere una carrozzina non è facile come cambiare il look, è una scelta fondamentale che può durare anche per sempre.

Scopri il montascale mobile »

© 2018 Disabili e Anziani - Tutti i diritti riservati - P.IVA 02268570484 | Design e SEO by Visualmedia Italia Agenzia Seo